Il passo Jungfraujoch: famoso in tutto il mondo come meta turistica unica nel suo genere, ospita una stazione di ricerca di importanza internazionale. La stazione di ricerca è gestita, insieme all'ex Osservatorio Astronomico sul Gornergrat, dalla Fondazione internazionale di ricerca d'alta quota delle stazioni scientifiche dello Jungfraujoch e Gornergrat (HFSJG). La Commissione svizzera per la stazione di ricerca d'alta quota dello Jungfraujoch, dell'Accademia svizzera di scienze naturali (SCNAT), rappresenta gli interessi dei ricercatori svizzeri all'interno della fondazione ed è anche membro del consiglio della Fondazione.

Mentre nel periodo iniziale e fin sul finire del XX secolo gli ambiti di ricerca predominanti sullo Jungfraujoch erano i raggi cosmici, l'astronomia e le analisi riguardanti la fisiologia dell'alta quota, oggi, in considerazione del cambiamento climatico, il principale oggetto di ricerca è l'atmosfera. Negli anni settanta venivano avviate così anche le misurazioni in situ delle sostanze inquinanti dell'aria, alle quali si aggiungeva successivamente l'analisi dell'influsso degli aerosol sull'atmosfera terrestre. L'archivio delle misurazioni, che vanno talvolta molto a ritroso nel XX secolo, è oggi una base irrinunciabile per la rilevazione e la comprensione del cambiamento climatico. La stazione di ricerca sullo Jungfraujoch fa oggi parte di reti di misurazione nazionali (per es. la rete nazionale d'osservazione degli inquinanti atmosferici, NABEL) e internazionali (per es. il Global Atmosphere Watch, GAW), che seguono e studiano a lungo termine i vari parametri relativi agli inquinanti atmosferici o ai raggi cosmici.
La Commissione svizzera per la stazione di ricerca d'alta quota dello Jungfraujoch si adopera pertanto per divulgare anche a un più vasto pubblico l'importanza di questa attività di ricerca.

Anno di fondazione: 1922